Affascinato del mondo Oil & Gas, la passione mi spinge ad approfondire le conoscenze sui temi della transizione energetica, della sicurezza e salute dei lavoratori e dell'ambiente, secondo i principi della sostenibilità.

Abbiamo scoperto insieme che il peggior avvenimento che possa mai accadere durante la perforazione per la ricerca di gas o di idrocarburi è il Blowout. Scenario che costò la vita agli operatori della Deepwater Horizon e causò uno dei disastri ambientali peggiori della storia.

Venerato nel mondo minerario, il Blowout Preventer, permette di operare in sicurezza sui pozzi di esplorazione e produzione. Evitando, attraverso la sua tecnologia, il succedersi dell’eruzione non controllata del greggio in pressione.

Situato sulla sommità della testa di pozzo, attraverso un meccanismo di valvole, riesce ad isolare il pozzo con l’ambiente esterno. Si controllano in maniera efficace e sicura le pressioni che si sviluppano all’interno del foro.

Le valvole che costituisco l’apparecchiatura di sicurezza, possono chiudere completamente il pozzo in poche decine di secondi e in qualsiasi condizione operativa. Consentono di poter svincolare in condizioni di sicurezza l’impianto di perforazione.

L’azione di chiusura del pozzo, non è irreversibile, ma permette di riportarlo in condizioni di sicurezza operativa, in seguito a situazioni di emergenza.

Sono comunque presenti delle connessioni laterali al sistema. La kill line e la choke line, necessarie a chiudere la luce del pozzo in condizioni critiche, la prima, e ripristinare l’equilibrio idraulico, la seconda.

I BOP sono comandati e attuati idraulicamente tramite un sistema oleodinamico e il suo sistema di azionamento è realizzato in modo tale da funzionare indipendentemente dall’energia disponibile nell’impianto. I pannelli di comando sono solitamente due: uno principale, posto sul piano sonda, e uno a distanza, ubicato nei pressi dell’accumulatore. A volte un terzo pannello può essere installato nella zona degli uffici.

Come ogni dispositivo di sicurezza, deve essere testato e manutenuto ad intervalli regolari per verificarne il funzionamento e l’integrità.

Di Vincenzo Michele Mamuscia

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *