kemler

Laureato magistrale in Ingegneria della Sicurezza e Protezione Civile, laureato triennale in Ingegneria della Sicurezza. Ritengo la Safety la chiave di controllo per un lavoro più efficace ed efficiente, che sappia sfruttare al massimo le potenzialità dei lavoratori garantendo loro salute e sicurezza. Ad oggi la Safety sta acquistando sempre più importanza. Il mio obiettivo è quello di portarla tra i punti cardine delle aziende.

Quando per strada ci troviamo davanti delle cisterne o, in generale, dei mezzi per trasporto merci (di qualsiasi peso e dimensione) può capitare di chiedersi cosa ci sia all’interno o, magari, essere spaventati dalla possibilità di avere di fronte un veicolo pericoloso. Per rendere più immediato e diretto l’intervento dei soccorsi, è stato introdotto il codice Kemler.

Incidenti causati da trasporto di materiale pericoloso

Ci sarà sicuramente capitato di sentir parlare di autocisterne esplose, incidenti che hanno causato grossi incendi, eventi che hanno generato grandi sversamenti.

Voglio riportare dunque alcuni eventi per poter capire la possibile entità di questi eventi.

Il primo evento, più recente di quelli di cui parleremo, è avvenuto in Sierra Leone ed ha causato 88 ustionati e 92 vittime. Vicino all’affollato mercato Choithram nella regione di Wellington, un’autocisterna trasportante gasolio è rimasta incidentata. Subito sul luogo sono accorsi più di 100 persone tra venditori ambulanti e motociclisti per cercare di trafugare del gasolio dalla cisterna, in quel momento vista come una fonte gratuita di carburante. All’improvviso, durante questo travaso, si è verificata una grave esplosione del veicolo con le tragiche conseguenze che ne possono derivare.

Video del momento della raccolta del gasolio dalla cisterna in Sierra Leone

Un secondo episodio si è verificato nell’agosto del 2018 a Bologna. Durante una normale giornata, lungo la strada si era creato del traffico. All’improvviso sopraggiunge un’autocisterna con 23.000 kg di GPL che tampona, forse per una distrazione o forse per un malessere, un TIR con all’interno solventi infiammabili. Al momento dell’impatto i solventi hanno immediatamente dato luogo ad una prima esplosione. Il grande calore sviluppato e le fiamme, dopo solo 4 minuti, hanno generato una seconda e violenta esplosione del GPL. In questo evento si sono registrati 145 feriti ed 1 deceduto, l’autista a monte del tamponamento.

Come poter riconoscere cosa trasporta un veicolo? Il codice Kemler

Con l’Accordo Europeo relativo al Trasporto Internazionale di Merci Pericolose su Strada – Ginevra 30/9/1957 – è stato introdotto il codice Kemler, valido a livello internazionale.

Questo codice viene riportato su di una targa di colore arancione, applicata in genere sul fronte, fianco e retro dei veicoli trasportanti alcuni tipi di sostanze ritenute pericolose.

Codice Kemler / Prevenzione / Vigo di Fassa / Distretto Vigili del Fuoco /  Aree tematiche / Comun General de Fascia - Comun general de Fascia
Esempio di targa del Codice Kemler per la Benzina

Nella parte superiore, il numero (Kemler), è composto da due o tre cifre.

La prima cifra indica:

  • 2-gas
  • 3-liquido infiammabile
  • 4-solido infiammabile
  • 5-materia comburente o perossido organico
  • 6-materia tossica
  • 7-materia radioattiva
  • 8-materia corrosiva
  • 9-materia pericolosa diversa

La seconda e terza cifra indicando invece:

  • 0-materia non ha pericolo secondario
  • 1-esplosione
  • 2-emissione di gas per pressione o reazione chimica
  • 3-infiammabilità
  • 5-proprietà comburenti
  • 6-tossicità
  • 8-corrosività
  • 9-pericolo di esplosione violenta dovuta a decomposizione spontanea od a polimerizzazione

Nella parte inferiore il numero (ONU) è composto da quattro cifre identificative della materia trasportata, in base alla denominazione chimica ed alla sua classificazione.
L’elenco delle materie viene aggiornato costantemente e contiene più di duemila sostanze.

Le più comuni sono ad esempio:

  • 1072 – Ossigeno
  • 1075 – GPL
  • 1090 – Acetone
  • 1170 – Alcol etilico
  • 1202 – Gasolio
  • 1203 – Benzina
  • 1223 – Kerosene
  • 1971 – Metano

Di Christian Lattavo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *