La ricerca di risorse energetiche sostenibili si è concentrata sul mare. Molte tecnologie, come le turbine eoliche, i pannelli solari e le auto elettriche, richiedono materiali particolari, provenienti da estrazioni complesse.

La complessità di queste metodologie utilizzate per l’estrazione dei materiali “strategici” per le tecnologie sostenibili, non sono del tutto sostenibili. Queste infatti comportano rischi ambientali e strutturali. L’utilizzo e quindi il conseguente scarto delle acque di processo, i prodotti degli scavi, sono di difficile gestione e richiedono particolare attenzione. Stessa attenzione che richiedono i lavoratori, costantemente monitorati biologicamente e chimicamente.

Il rischio di questa metodologia di estrazione non del tutto sostenibile è che il prezzo dei materiali possa aumentare o che avvenga una carenza di approvvigionamento derivante dalla crescente domanda. I giacimenti minerari in acque profonde rappresentano quindi una fonte alternativa di materie prime per il settore delle energie rinnovabili.

Questa alternativa infatti, permette di abolire quasi tutti i rischi ambientali e legati alla sicurezza dei lavoratori, poiché limita gli scarti aumenta la presenza di lavoratori “robotizzati”.

Come funziona?

I minerali vengono trasportati dal fondo oceanico attraverso una catena di passaggi. Una configurazione di tubi montanti e una tecnologia di pompaggio subacquea, trasferisce le risorse minerarie dal fondo marino alla superficie lungo una distanza fino a 6000 metri. Il trasporto idraulico verticale è un impianto appositamente costruito, così come la tecnologia di trasferimento tra navi per trasferire il materiale estratto dalla nave mineraria alla nave da trasporto.

Il processo, non necessitando di personale, poiché si serve di veicoli con controllo remoto, è molto più sicuro. Inoltre, non vi sono polveri, esplosivi, rumori né vibrazioni e non occorre demolire vaste sezioni di roccia per ottenere piccole quantità di minerale.

Di Ginevra Hausherr

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *