incendio-abitazione

Laureato magistrale in Ingegneria della Sicurezza e Protezione Civile, laureato triennale in Ingegneria della Sicurezza. Ritengo la Safety la chiave di controllo per un lavoro più efficace ed efficiente, che sappia sfruttare al massimo le potenzialità dei lavoratori garantendo loro salute e sicurezza. Ad oggi la Safety sta acquistando sempre più importanza. Il mio obiettivo è quello di portarla tra i punti cardine delle aziende.

In quest’ultimo articolo riguardante gli incendi, vogliamo affrontare l’incendio all’interno di una civile abitazione, cioè casa nostra. A tutti noi sarà capitato di preoccuparci che un elettrodomestico potesse prendere fuoco o che uno strofinaccio vicino ai fornelli si scurisse. Sicuramente siamo sempre riusciti ad intervenire tempestivamente ed impedire la peggiore delle evoluzioni. In caso non ci riuscissimo, cosa dovremmo fare?

Prevenire un incendio in casa

Per prima cosa, quando parliamo di Sicurezza, parliamo di Prevenzione. Il nostro scopo deve essere infatti sempre quello di prevenire l’accadimento di un evento prima che si possa generare una situazione che possa compromettere la nostra incolumità.

Come possiamo prevenire un incendio in casa? Effettivamente, ad oggi non c’è una legge stringente sulle misure da adottare per impedire tale fenomeno (eccezion fatta per edifici alti oltre 24m). Tutto ciò che ci rimane è quindi buon senso ed esperienza.

Le regole base possono essere riassunte nei seguenti punti:

  • Non sovraccaricare le prese elettriche: le prese domestiche sono progettate per sopportare solo piccole potenze. Non colleghiamo serie di ciabatte elettriche e prese multiple per aumentare la capacità!
  • Tenere materiale infiammabile lontano da fonti di calore: pensiamo allo strofinaccio vicino i fornelli, abbiamo creato il perfetto triangolo del fuoco!
  • Controllare periodicamente l’impianto del gas: una piccola perdita di gas può essere fatale se non percepita in tempo. Meglio controllare periodicamente che non ci siano problemi!
  • Non fumare in luoghi chiusi: la cicca di sigaretta sul divano è un classico per gli incendi domestici. Per la salute e per prevenire un incendio, è meglio mettersi sulla finestra!
  • Non usare inappropriatamente stufette elettriche: le stufette generano di solito circa 2kw di potenza, quindi molto calore!
  • Valutare l’installazione di rivelatori di fumo: economici e salvavita!

Proteggersi da un incendio nell’abitazione

Se non fossimo riusciti a prevenire un incendio nella nostra abitazione, cosa possiamo fare?

Sicuramente, come prima cosa, possiamo valutare l’acquisto di un estintore. Come per i rivelatori, costano poco, durano tanto, posso estinguere facilmente principi di incendio senza arrecare danni ai materiali.

In caso l’incendio sia troppo grande da domare, una delle prime cose da fare sarà mettersi in salvo e chiamare i soccorsi.

Per metterci in sicurezza, il consiglio che viene sempre dato è quello di chiudere porte e finestre, in questo modo andremo a rallentare la propagazione dell’incendio poiché la stanza si saturerà di fumo rendendo difficile il propagarsi delle fiamme.

Se non possiamo uscire, mettiamo indumenti bagnati sotto le porte, per evitare che il fumo possa entrare nella stanza ed apriamo la finestra. In questo modo l’aria rimarrà fresca e respirabile.

Una volta in sicurezza, chiamiamo subito i soccorsi (115 o 112, in base alla regione potrebbe essere attivo il Numero Unico di Emergenza). Inoltre, avvisiamo subito eventuali condomini per farli mettere subito al sicuro.

Di Christian Lattavo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *