Affascinato del mondo Oil & Gas, la passione mi spinge ad approfondire le conoscenze sui temi della transizione energetica, della sicurezza e salute dei lavoratori e dell'ambiente, secondo i principi della sostenibilità.

La Information Communication Technology o per meglio dire le “soluzioni ICT”, sono la nuova frontiera a cui le compagnie petrolifere puntano per superare il periodo di crisi del settore. che durante la pandemia dovuta al covid ha visto i prezzi del barile crollare. 

Il mondo delle telecomunicazioni si avvicina al mondo dell’Oil & Gas, supportando l’industria petrolifera con le soluzioni ICT. 

L’obiettivo è quello di accelerare la trasformazione digitale coltivando i giacimenti petroliferi in maniera intelligente, incrementando la produzione e le riserve di gas e petrolio. 

La tecnologia ha aiutato le aziende ad estrarre non solo il greggio, ma una quantità notevole di dati. Ritenuti sino ad ora poco utili, adesso permettono di identificare nuovi giacimenti offrendo soluzioni digitali, sfruttando la diagnosi dei pozzi già esistenti. 

Attraverso l’esplorazione sismica tecnologica, che permette di trovare nuovi giacimenti, non è più necessario scavare nuovi pozzi per la ricerca della materia prima. Analizzando una mole di dati pari a 1 TB per chilometro quadrato, in aree con estensione che superano i 2.000 km quadrati, le informazioni estraibili risultano esaustive. 

Attraverso la creazione di nuovi data center e cloud dedicati, i colossi delle telecomunicazioni, competenti nell’ambito di A.I, rianalizzano petabyte di dati storici sul territorio con potenze di calcolo inimmaginabili. Si espande così l’area di ricerca dai 400 km quadrati a oltre 2.000. 

La 5th generazione dell’era delle telecomunicazioni permette di ridurre la necessità di cablare gli impianti di estrazione. Migliora l’efficienza della raccolta dati per mezzo dei droni e dei robot con applicazione della realtà virtuale. 

Il settore Oil & Gas sfrutta le tecnologie d’avanguardia per adattarsi alle esigenze di costante cambiamento e miglioramento, garantendo massimi livelli di sicurezza e affidabilità. 

Di Vincenzo Michele Mamuscia

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *